Biografia d’acqua

Chiara Catanese Biografia d'acqua

Biografia d’acqua perché l’identità è liquida, qualcosa che si evolve passo passo con noi, che scopriamo poco a poco nel corso del cammino della nostra vita. Perché anche la vita è liquida, un mare in cui nuotare al passo delle onde. Perché l’acqua è l’elemento primordiale in cui l’uomo è nato.

Se l’uomo ha bisogno di andare alla radice di se stesso per ristabilire un’autentica comunicazione con le cose e con i suoi simili, la poesia può essere uno degli strumenti di tale ricerca (…) Ogni poesia è anche un dialogo con la parte oscura, nascosta, segreta di se stessi, un viaggio in un proprio personale mondo degli Inferi…

(Dalla Prefazione di Beniamino Biondi) 

     È questo il chiarore solare, intriso di attimi e gesti quotidiani, che emerge dai canti della poetessa, accompagnato da una forte visione notturna – data e vissuta nel contrasto degli elementi – che oltre a far risuonare temi romantici novalissiani, ancor più mirabilmente riconsegna l’universale tensione dell’umano spirito al circolo del tempo. Si tratta del suo ritorno naturale, stoico e orientale insieme, che non può non transitare per l’oscuro, il notturno e il passionale.

(…) Il rapporto, ancor oggi negato dalla storia e dal mondo, della donna con il vero, la profezia e la salvezza. Tematica attualissima che richiama per di più a un veritiero pensiero di genere, scevro da retoriche competitive e poco produttive, nonché atto a promuovere una nuova funzione erotica, passionale e veritativa chiamata semplicemente amore, e che Chiara invoca, cerca, vive e descrive.

(dalla Post-fazione di Emanuele Enrico Mariani).

Ordina da qui la prima raccolta poetica di Chiara Catanese 

Vai alla galleria immagini della presentazione del libro ad Agrigento