Rosi Lesto

Rosi Lesto, pittrice e poeta nata a Palermo, ha esposto opere in collettive d’artisti  Rosi Lesto alla Biennale di Filicudi, al Salone della Borsa di Messina, a Mistretta, a San Giorgio dei Genovesi di Palermo, alla Galleria Civica Sciortino di Monreale e in collettive minori all’Hotel “La Torre” di Mondello ed al “Jolly Hotel” di Palermo.

La prima personale al “Baluardo Velasco” di Marsala, all’interno del calendario della stagione teatrale marsalese, alla sezione arte.

E’ artista sensibile, rigorosa nella ricerca della perfezione nella forma; perfezione che raggiunge con una delicatezza di pittura che è, a sua volta parte stessa del carattere che la contraddistingue.

Dipinge da sempre. Utilizza oli, tempere, su tela, acquerelli su carta, ed acrilici.
Ha frequentato il Corso di Arte Sacra Contemporanea dell’Accademia di Belle Arti di Palermo. Il tratto nel disegno, esercitato sin da bambina, le consente di eseguire lavori a matita accurati, precisi di manualità sicura, leggera. Per essi non utilizza alcuna gomma e rende forme prive di imperfezioni di accurati disegni a biro nati da una sensibile capacità di osservazione che mantiene viva attraverso il gioco di un esercizio costante di copiatura di statue, particolari, paesaggi, pensieri.

Il piacere dell’esercizio è frutto di una ricerca costante, comparabile al caratteriale spontaneo prendersi cura con passione amorevole di cose e persone.
Un’indole espressa nella cura prestata nel regalare un grande acrilico rappresentante un albero da sogno realizzato su una parete di tre metri di altezza, in una ludoteca per bambini a Palermo, nel quartiere di Bonagia.

Da cinque anni è in servizio di ordine pubblico e controllo guide turistiche presso la Cappella Palatina nel Palazzo dei Normanni, area monumentale in cui si distingue per qualità personali di cultura e sensibilità.
Unisce alla passione pittorica le arti della musica e nella scrittura utilizza il ritmo musicale, nei versi.

Ha vinto un concorso di poesie su fb con una lirica ideata in lingua inglese a tema “La Musica”.
Ha superato una selezione del concorso internazionale “Il tiburtino” della Aletti Editore, a Tivoli (RM) con una lirica dal titolo “Sicilia d’Emigrante” declamando i versi alle Scuderie Estensi; una selezione di un concorso nazionale alla Accademia dei Bronzi di Catanzaro con una poesia che parla d’Europa contemporanea.

Ha scritto su Repubblica.

Ha curato per iscritto una descrizione della città di Palermo pubblicata sulla cartina turistica dell’associazione guide turistiche autorizzate di Palermo.
Ha scritto sulla rivista dell’Associazione culturale della Polizia Municipale. Sulla rivista religiosa Cieli Nuovi Terra Nuova. Scrive e cura la rubrica “Euritmia e Natura su Madonie Report-News”.

Suona ad orecchio pianoforte e chitarra, sperimentando i suoni in una scrittura emotiva capace di vibrare attraverso note naturalistiche, stagioni, musiche, umori e paesaggi di Sicilia.

E’ stata interprete simultaneo di lingua inglese in varie occasioni negli anni, formata con Master in Polizia Giudiziaria alla facoltà di Giurisprudenza di Trapani, ha all’attivo diversi corsi di formazione presso la Facoltà di Giurisprudenza di Palermo, e diverse note di merito in relazione a problematiche affrontate nella tipologia del servizio svolto negli anni.

Vai alla galleria immagini e video…. >>